Mantenere in vita la magia dell’amore

MANTENERE IN VITA LA MAGIA DELL’AMORE

Mantenere in vita la magia dell'amore
Uno dei paradossi dei rapporti affettivi sta nello scoprire e proprio quando tutto va per il meglio, che ci stiamo allontanando emotivamente dal nostro partner o che stiamo reagendo in modo ostile. Forse vi riconoscerete in alcuni di questi esempi:

  1. Siete felici con il vostro partner e poi di colpo vi sentite insicuri riguardo al vostro rapporto o incapaci di ottenere ciò di cui avete bisogno.
  2. Dispensate amore con generosità, poi di colpo di ventate critici, riservati, suscettibili o dominatori.
  3. Siete affettuosi, pazienti e comprensivi, poi, di colpo, diventate esigenti o vi sentite insoddisfatti.
  4.  Non riuscite neppure a concepire di non amare il vostro partner, ma ecco che litigate e improvvisamente cominciate a pensare al divorzio.
  5. Traboccante d’amore per il vostro partner e una mattina vi svegliate sentendovi infastiditi o risentiti nei suoi confronti.
  6.  Avete la certezza che il vostro partner vi ami d’un tratto vi sentite pieni di disperazione e di sogni.
  7.  Il vostro partner vi rivolge un gesto d’amore e voi provate risentimento per tutte le volte passate in cui vi ha ignorati.
  8. Siete attratti dal vostro partner, poi, improvvisamente, non provate più nulla in sua presenza.

SI TRATTA DI SEGUIRE CERTE EMOZIONI

Forse avrete notato questi atteggiamenti anche nel vostro partner. Rileggete l’elenco, riflettendo sui vari modi in cui il vostro partner sembra improvvisamente perdere la capacità di darvi l’amore che meritate. È probabile che a volte vi siate trovati a confrontarvi con certi suoi bruschi cambiamenti d’umore. È del tutto normale che due persone, follemente innamorate un giorno, si odino o litighino ferocemente quello successivo.

Si tratta di fluttuazioni che scatenano perplessità, ma sono frequenti. Tuttavia se non capiamo le motivazioni di fondo, rischiamo di perdere la testa o di concludere, del tutto erroneamente, che l’amore è morto. Fortunatamente c’è una spiegazione. L’amore porta a galla i nostri sentimenti irrisolti. Un giorno ci sentiamo amati e quello successivo abbiamo improvvisamente paura di confidare nell’amore. Quando si tratta di avere fiducia nell’amore del nostro partner e di accettarlo, comincia spesso ad affiorare il doloroso ricordo di rifiuti passati.

Ogni qualvolta amiamo o siamo amati, i sentimenti repressi tendono a venire a galla e a oscurare temporaneamente la consapevolezza dell’amore. Affiorano per essere pensati e per permetterci di dare a essi libero sfogo. In questi casi possiamo allora diventare improvvisamente irritabili, critici, pieni di risentimento, esigenti, non recettivi o arrabbiati. I sentimenti che in passato non abbiamo potuto esprimere dilagano improvvisamente nella nostra consapevolezza arrabbiati l’amore sgela i nostri sentimenti repressi, che gradualmente cominciano a riprendere vita.

È come se aspettassero che l’individuo si senta amato per esigere di essere risolti. Noi tutti ci portiamo dentro un viluppo di sentimenti irrisolti, le ferite del nostro passato, che giacciono inerti dentro di noi finché non arriva il momento dell’amore. Allora, ossia proprio quando ci sentiamo liberi e sicuri di essere noi stessi, riaffiorano. Imparando ad affrontarli, con successo, ci sentiremo più felici e capaci di infondere maggior vigore al nostro potenziale affettivo. D’altro canto, se ci lasciamo coinvolgere in un litigio e biasimiamo il partner invece di pensare a guarire il nostro passato, crescerà il turbamento e con esso la tendenza a reprimere di nuovo tali sentimenti.
 
Contattami:

Autore dell'articolo: Legamenti D'Amore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.